Google Quality Rater: le linee guida (con pdf)

Il blog SeoBlackHat ha annunciato pochi giorni or sono di essere entrato in possesso di un documento di Google, che avrebbe dovuto essere confidenziale e ad uso esclusivo dei Quality Rater – anche Aaron Wall ha ripreso la notizia.

Per consultarne il contenuto, si dovrebbe essere iscritti (a pagamento) al forum di SeoBlackHat stesso, tuttavia, ho trovato altrove il documento completo, che vi propongo in questo post.

Si tratta delle Linee Guida che Google fornisce ai Quality Rater per indicare loro come valutare le pagine, ed aiutarli ad individuare quelle che fanno uso di tecniche di web spam (la versione è la 2.1, e la revisione risale ad Aprile 2007).

Continue reading

Sì, voglio ricevere la newsletter

Inserisci i tuoi dati per accedere ai contenuti esclusivi.

Un esempio di link building creativo

I cacciatori di link più astuti, si sa, non mancano certo di fantasia.

Un tale Riccardo però li batte tutti: leggete (in italiano, appena più in basso) il commento che ha inviato su uno dei miei blog :

hello , my name is Richard and I know you get a lot of spammy comments ,
I can help you with this problem . I know a lot of spammers and I will ask them not to post on your site. It will reduce the volume of spam by 30-50% .In return Id like to ask you to put a link to my site on the index page of your site. The link will be small and your visitors will hardly notice it , its just done for higher rankings in search engines. Contact me icq 454****** or write me ted********(at)yahoo.com , i will give you my site url and you will give me yours if you are interested. thank you

Ciao,
Mi chiamo Riccardo, e so che sul tuo blog tu ricevi un sacco di commenti spam. Io posso aiutarti a risolvere questo problema: conosco molti spammer, e chiederò loro di non inviare più spam al tuo sito. Il volume dello spam che ricevi diminuirà del 30-50%.
In cambio ti chiederei di inserire un link al mio sito sulla home page del tuo. Anche un link piccolino, semi-nascosto ai tuoi visitatori: (a me) servirebbe solo per salire di posizione nei motori di ricerca. Puoi contattami a….

Ammetto che dopo averlo letto, mi ci è voluto un po’ per smettere di ridere 😀

Poi però, ho riflettuto su alcune considerazioni:
Continue reading

Sì, voglio ricevere la newsletter

Inserisci i tuoi dati per accedere ai contenuti esclusivi.

Il funzionamento dell'algoritmo di digg

Con questo post intendo rispondere a quanti si chiedono come funziona il sistema che sta alla base della classifica delle storie inviate a digg, analizzandone gli algoritmi di ordinamento e spam detection, in relazione al ciclo vitale di una “submission“. In un prossimo post cercherò di fornire consigli pratici a chiunque intenda sfruttare ai fini di marketing questo sito per la promozione dei propri contenuti.

Prima di tutto, una breve introduzione: digg è un sistema di news voting (ok, forse è meglio dire item voting), dove la community può proporre storie, video e podcast e votare il materiale inviato da altri. Gli URL delle storie più popolari vengono inseriti in home page, e vi restano per qualche tempo ricevendo gran parte dell’attenzione dell’enorme base di utenti e visitatori del sito – spider compresi.

Avremo modo in seguito di sviscerare la community e tutto l’aspetto sociale del sito, adesso è ora di concentrarsi sugli algoritmi di digg.

Continue reading

Sì, voglio ricevere la newsletter

Inserisci i tuoi dati per accedere ai contenuti esclusivi.